La venere di Milo – Scultura

Venere di Milo.jpg

La Venere di Milo risale al 130 a.C.: è dunque un’opera di età piuttosto tarda, sebbene si tratti di una scultura che fonde i diversi stili dell’arte del periodo classico. Non si conosce precisamente quale episodio mitologico della vita di Venere venga rappresentato: si ritiene possa essere una raffigurazione della Venus Victrix che reca il pomo dorato a Paride: tale interpretazione ben si accorderebbe con il nome dell’isola dove è stata ritrovata

(milos, in lingua greca, significa infatti “mela”). Del resto, alcuni frammenti di un avambraccio e di una mano recante una mela sono stati ritrovati vicino alla statua stessa. Dopo il ritrovamento dell’opera, sono stati numerosi i tentativi di ricostruirne la posa originaria (una raffigurazione ad opera di Adolf Furtwängler riproponente la forma originale dell’opera è pubblicato in un articolo di Kousser).

Fonte: Wikipedia

La venere di Milo – Sculturaultima modifica: 2010-03-11T16:21:00+00:00da save988
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “La venere di Milo – Scultura

  1. a sempre un fascino particolare l’arte classica, peccato che non sia più di moda creare sculture cosi belle per abbellire ancor di più le nostre città, invece di mettere statue di presunta arte moderna che oltre essere incompressibili sono anche di cattivo gusto…

I commenti sono chiusi.